/ 7th gennaio, 2019 / News /

Vento, mare, terra e storie senza tempo. Non è la descrizione di un sogno, né l’inizio di una fiaba: alle Isole Eolie le lancette dell’orologio si fermano e l’immaginazione supera qualsiasi confine per fare un tuffo tra le acqua cristalline e inebriarsi della terra e dei suoi frutti.

Ognuna delle Sette Perle è unica e ha una storia da raccontare. Tra queste, Alicudi si distingue per il suo essere selvaggia – come Filicudi – e genuina, splendida e incontaminata.

Presenta una morfologia aspra, che le consente di essere esplorata solo attraverso antiche mulattiere e piccoli sentieri.

Se stai pensando di andare alle Eolie e sei alla ricerca delle cose da fare ad Alicudi, ecco qualche suggerimento che fa al caso tuo.

  • San Bartolo. È una piccola contrada situata a 330 metri sopra il livello del mare, e si sviluppa intorno alla chiesa dedicata al patrono delle Isole Eolie. La si può raggiungere seguendo una piccolo strada lastricata che comincia dal porto: potrai assaporare così il profumo della tradizione e scattare magnifiche foto.
  • Sgurbio. È situata alla stessa altezza ma sul lato est. Si tratta di un piccolo agglomerato urbano costituito da cinque abitazioni, che portano il nome dei cinque sensi. È consigliato raggiungere Sgurbio via mare: da terra potrai recartici solo percorrendo un tortuoso sentiero.
  • Pianicello. I residenti parlano in lingua tedesca e godono della bellezza dell’isola ogni giorno dell’anno. Anche in questo caso ti troverai di fronte a una minuscola contrada, ma la sua bellezza saprà comunque incantarti.
  • Contrada Tonna. È un piccolo agglomerato di case rurali e costituisce un vero emblema dell’architettura eoliana, grazie ai suoi gradoni di pietra e alle antiche edicole della via Crucis.

Pronto a partire?

Se vuoi rendere la tua vacanza alle Eolie davvero sensazionale e sei alla ricerca di un hotel a Lipari dal quale raggiungere con facilità tutte le altre isole, scegli la qualità e il comfort dell’Hotel A’ Pinnata Lipari!

  •  
  •  
  •